Russi

Regali per evitare multe, patteggiamenti

Il 18 aprile prossimo il Gup di Forlì deciderà se accettare la richiesta di patteggiamento da parte degli ex vertici della Polizia Stradale di San Piero in Bagno - che ha competenza sulla E45 - sul caso scoppiato nel 2016 quando saltò fuori che imprese di autotrasporti sarebbero state esentate da controlli e contravvenzioni in cambio di corposi regali, cene, generi alimentari e denaro. Hanno chiesto di patteggiare la pena - così riporta la stampa locale - l'ex comandante della sottosezione della Polizia Stradale di San Piero in Bagno, Massimo Bragagni e l'ex vice comandante, Tiziano Bucherini. Ieri si sono presentati, insieme a 26 colleghi, davanti al Gip a Forlì per la seconda parte dell'udienza preliminare relativa all'inchiesta che punta su corruzione, concussione, truffa ai danni dello Stato e maltrattamenti. L'ex comandante ha chiesto di patteggiare 2 anni e 9 mesi di reclusione, l'ex vice comandante 3 anni. Il pubblico ministero Lucia Spirito ha dato il consenso al patteggiamento.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie